martedì, 18 ottobre 2016

Premio Amico del consumatore per la lotta al gioco d’ azzardo

nel comune di alba un’ ordinanza che limita gli orari d’ apertura

«Per gli sforzi che l’ Amministrazione ha messo in campo nell’ ultimo anno per contrastare il gioco d’ azzardo e la ludopatia, attraverso un’ ordinanza che limita fortemente gli orari d’ apertura delle sale da gioco e videolottery, tutelando così la salute del cittadino». È con questa motivazione che il Comune di Alba ha ricevuto ieri a Roma il premio «Amico del consumatore 2016», riconoscimento che ogni anno il Codacons assegna a chi, fra istituzioni e società civile, si distingue per l’ impegno a favore dei cittadini. Un premio dedicato principalmente quest’ anno al tema della legalità. Tanto che, accanto alla Giunta Marello, a ricevere altri riconoscimenti nello stesso ambito ieri c’ erano anche i magistrati Raffaele Guariniello e Gian Carlo Caselli, oltre a Coldiretti, ai Nas, alla Polizia postale, ad Autostrade per l’ Italia e ad alcuni sindaci italiani che hanno firmato la Carta della legalità proposta dal Codacons. «Siamo orgogliosi» «Purtroppo, per impegni istituzionali, nessuno di noi è potuto essere a Roma, ma siamo molto orgogliosi di questo premio che riconosce l’ impegno dell’ Amministrazione che, sul delicato tema del gioco d’ azzardo, si è schierata per il benessere e la salute dei cittadini – dice l’ assessore Anna Chiara Cavallotto -. È stato un lavoro di squadra difficile, per cui abbiamo dedicato incontri e confronti arrivando a quella che credo essere una buona soluzione». Dall’ agosto scorso, un’ ordinanza firmata dal sindaco ha imposto lo stop di slot machine e videopoker da mezzanotte a mezzogiorno in ogni tipo di esercizio commerciale in tutta la città. Anzi, come Alba, anche le sorelle Cuneo, Bra, Fossano, Mondovì, Savigliano e Saluzzo hanno adottato contemporaneamente lo stesso provvedimento ognuna sul proprio territorio, seguite a ruota anche da numerosi centri minorii. Aggiunge Cavallotto: «Tutto il Consiglio comunale ha contribuito all’ esito dell’ iniziativa. Abbiamo ancora tanta strada da percorrere, ma ringraziamo di cuore per il riconoscimento. Organizzeremo presto un momento pubblico in Municipio per condividere il risultato». A due mesi dall’ ordinanza, com’ è stata recepita? «Abbiamo avuto una grande collaborazione da parte degli esercenti. Non abbiamo avuto grandi segnalazioni di violazioni, grazie anche a una buona copertura della Polizia municipale che si occupa dei controlli. Per quanto riguarda il contenimento del gioco, è ancora presto per fare bilanci, ma verificheremo dati e statistiche del primo periodo con il Serd dell’ Asl Cn2». BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.