venerdì, 7 ottobre 2016

«L’ accordo Figc-Intralot è pericoloso»

Una denuncia alla Procura di Roma contro la Figc: l’ ha annunciata ieri il Codacons, a proposito del nuovo contratto di sponsorizzazione con la società di scommesse Intralot. «È una scelta pericolosissima – spiega il presidente Carlo Rienzi -: il calcio è seguito da milioni di giovanissimi, così si rischia di avvicinare i soggetti più a rischio al gioco d’ azzardo e di incentivare il fenomeno della ludopatia». Il Codacons ipotizza una forma di istigazione al gioco d’ azzardo, vietata dal nostro ordinamento e ha annunciato anche una richiesta al Coni per un improbabile commissariamento della Federcalcio, che da parte sua ieri ha comunicato che «accordi di questo tipo non prevedono alcun logo sulla maglia, che rimane del tutto pulita (come da regole Fifa), e neppure sulle tute». «Una conferma del fatto che non sia una scelta opportuna», ha concluso Rienzi. E anche l’ Aic, tramite il vicepresidente Umberto Calcagno, ha precisato: «Abbiamo formalmente comunicato al presidente Tavecchio che non ci sarà il nostro permesso all’ impiego dell’ immagine dei giocatori della Nazionale». Mentre dalla Lega Pro, che tra qualche giorno andrà a elezioni, si ricorda che quest’ estate il presidente ha rinunciato ad un ricco contratto con un’ equivalente agenzia di scommesse, preferendo legarsi all’ Unicef.